• 1xx.jpg
  • 2x.jpg
  • 03.jpg
  • 011.jpg
  • 22.jpg
  • 24.jpg
  • xx.jpg
  • xx2.jpg
Sei qui: HomeMatrioske distratte

Matrioske distratte

FaceBook  Twitter  
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Le “Tre scimmie mistiche": Mizaru, coprendosi gli occhi, non vede il male. Kikazaru, coprendosi le orecchie, non sente alcun male.
Iwazaru, coprendosi la bocca, non parla del male. Insieme, le tre scimmie sono la metafora del principio del “non vedere il male”, “non sentire il male” e “non parlare del male”.

Nella mia versione con le Matrioske che non vedono e non sentono perchè distratte dal telefonino. 
Il progetto è stato esposto presso il Convento dei Cappuccini a Quartu S.Elena in occasione del evento folkloristico internazionale Sciampitta.

L'opera è composta da 3 pezzi in ceramica bianca smaltata e decorata. La forma della matrioska è un richiamo del ruolo della donna nella società moderna, un ruolo "distratto" che di fatto è stato smarrito.
La prima Kikazaru copre le sue orecchie con l'auricolare dello smartphone.
La seconda Mizaru copre i suoi occhi con lo smartphone, lei guarda il mondo attraverso la visione rimpicciolita e fredda della videocamera, affida i suoi ricordi e le sue senzazione totalmente all'oggetto.
La terza Iwazaru copre la sua bocca con uno smartphone, non si esprime se non condividendo il filtrato di un apparecchio su un social network.

Anno di creazione 2013. Altezza 35 cm.

 Galleria di immagini

Ultima modifica il Giovedì, 12 Ottobre 2017 13:46

Commenti (0)

500 caratteri rimanenti

Cancel or

Cerca

Go to top